Sapevate che nella top ten dei dieci libri più tradotti al mondo si trovano prevalentemente libri per ragazzi? 

Esistono diverse classifiche, ma i titoli (talvolta variando di poco quanto a posizione, meno che per i primi tre) sono sempre questi.
Decimo posto: trecce rosse, lentiggini, amici animali che neanche San Francesco: la simpaticissima Pippi Calzelunghe di Astrid Lindgren, che si piazza giusto un posto prima di Harry Potter, quest’ultimo ex equo con Il diario di Anna Frank (tradotto in 67 lingue duverse, batte anche 1984, “solo” 65 traduzioni). Contiamo sui potteriani per far scalare ulteriormente la classifica alla magia dei giorni nostri.

Nono posto  (o ottavo), L’alchimista di Coelho, eccezione in mezzo a tanta letteratura per l’infanzia. Carrellata veloce? Le avventure di Tin Tin (libro a fumetti), Le avventure di Asterix (a fumetti anche quest’ultimo) e Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne: Capitan Nemo non smette di affascinare ormai dal 1870 e si aggiudica 148 traduzioni.
Più su, quarto posto, le fiabe di Andersen, tradotte in ben 153 lingue, ad alimentare giovani menti dal 1835.

Ma andiamo al podio. Medaglia di bronzo per un altro immancabile classico: di Lewis Carrol, Alice nel Paese delle Meraviglie si può trovare in ben 175 lingue differenti.
Argento agli italiani: il Pinocchio di Carlo Collodi si può leggere in 240 lingue ed è l’unico libro italiano a comparire nella lista. Per la serie “ne facciamo pochi, ma li facciamo bene”.

L’ultimo, o meglio il primo, lo lasciamo indovinare a voi. Vi do giusto qualche indizio: è “piccolo”, è “nobile” e ne hanno appena tratto un bellissimo film.

Prima di andare a sbirciare la classifica al completo, provate a rispondere però!
http://www.illibraio.it/50-libri-piu-tradotti-mondo-209819/

Annunci