Curiosoni, volete sapere cos’è successo dopo aver letto “Evoluzioni” (con la z al contrario) di Valerio Valentini?

Prima di tutto conosciamo il testo. Edito dalla casa editrice Rogas Edizioni (ne abbiamo già parlato con Evelyne di Jane Austen ricordate?) il libro è una raccolta di 13 racconti che prendono spunto dalle azioni più comuni della vita quotidiana. Dal “Favola di Natale” alla festa di compleanno sarete catapultati dentro pensieri degni di JD di Scrubs, solo molto più splatter.
Quante volte siamo stati costretti a festeggiare il compleanno per far contenti solo gli organizzatori? Che ti fanno pure un regalo molto brutto, come se non ti conoscessero. Ecco… non avete mai avuto la voglia di fermare il tempo e far salare tutto in aria? (Se ciò accadesse ad un catanese direbbe Ci volunu i bummi!) Insomma, “Evoluzioni” fa riscoprire il lato umano svuotato dal perbenismo sociale ed uscire gli istinti omicidi più nascosti.

I primi racconti tra cui “Evoluzioni“, “Favola di Natale” e “I Pinguini non sono rifiuti ma se vengono rifiutati possono diventare molto cattivi” ( già questo titolo non vi ispira curiosità? ) li ho adorati poiché ha toccato un tasto odiato dagli editor ma amato molto da me: le ripetizioni! L’intreccio è come un crescendo di note nella scala musicale che tra una parola e l’altra ti porta alla conclusione al limite dell’ironico del racconto. Ciò non è mantenuto in ogni singolo racconto, specialmente in quelli più lunghi.

Ora possiamo arrivare al “cos’è successo dopo Evoluzioni di Valerio Valentini“?  Vorrei tornare indietro di un anno, alla mia laurea e staccare letteralmente la testa a qualche persona. Oh, finalmente posso dirlo! Licenza poetica che dopo Evoluzioni posso permettermi. Nella mia tenera e  giovine vita solo due volte ho immaginato di sbattere al muro un corpo e depredarlo dei propri organi. Ho capito però che è normale, anzi sono stata molto gentile e poco splatter. Adesso quando una zanzara mi ronza intorno mi trattengo dal rincorrerla. Altro che “Mille Modi per Morire”! Basta Real Time (o era Cielo? o DMax?) meglio un buon libro, da leggere con un sorrisino malefico che fa capolino da sopra il libro.

book peanuts snoopy bunnies

(Snoopy che con Evoluzioni starà leggendo come cacciare i conigli)

Una menzione in particolare va al vero Babbo Natale, scambiato per un finto Babbo Natale e menato dal finto Babbo Natale. Riposa in pace.

Con questo libro mi sono sentita più vicina a Roma, non la versione epica del Colosseo, ma quella che unisce tutta l’Italia, oltre le apparenze. Quella fatta di borghi di periferia e da viaggi interminabili in autobus.

faccia da evoluzioni

Faccia da “Evoluzioni”. Come noterete (oltre alla mia faccina ancora felice) la copertina con alette riprende la collana Bandini della Rogas Edizioni. Le illustrazioni sono di Roberto Cremonese. Non fatevi fregare dalla quarta e dall’immagine in copertina, “Evoluzioni” è molto di più, sopratutto più divertente di quanto possa sembrare.

Tempo di lettura: 2 giorni | Lettura cartacea | Sulla poltroncina | Caldo sole catanese a Gennaio

Per riceve altri aggiornamenti e novità sul mondo libri ed editoria seguiteci su Facebook e Twitter (@paroleincartate)

Tutti i testi sono disponibili presso la Libreria Villaggio Maori.

Stay tuned!

Annunci