Copertina-solo-prima-bassa-risoluz (1)

Tempo di lettura: 5 giorni| Luogo: in viaggio ovunque siate| Lettura: Cartacea.

PREMESSA:  non sono un amante del genere fantasy e credevo che questo libro avrebbe potuto annoiarmi, ma grazie all’abilità di narrazione dell’ autrice, Nicoletta Torregrossa, tutto questo non è avvenuto.

Matilda è un’adolescente londinese. Sicuramente non la più bella della sua scuola, non la più popolare o la più modaiola. È una ragazza normalissima, molto esuberante ed allegra. La sua vita però, in una sera di metà estate, viene sconvolta da un ragazzo, il cui nome è Sand. Matilda capirà presto come in quel misterioso giovane, che sa di lei  cose che solo la nostra protagonista conosce, ci sia qualcosa che non va. Sand infatti… è un sogno: un sogno cosciente che ha preso vita dall’immaginazione di Matilda, quando lei era ancora una bambina, e che è giunto dal mondo onirico a quello degli umani a chiedere il suo aiuto per difendere entrambi i mondi dalla terribile minaccia costituita del malvagio sogno Itanock. Tra paesaggi surreali, paradossi di un’altra realtà, un’armata di mastini e il rischio di collasso del mondo che raccoglie il pensiero umano, questa nuova saga fantasy introduce creature che esistono da sempre nell’immaginario collettivo ma che nessuno aveva messo in scena prima: i Sogni e gli Incubi.

L’idea di ambientare la storia in un luogo non inedito ma sicuramente poco sfruttato in precedenza, un mondo dove vivono i nostri sogni, e creare un collegamento vitale con il nostro mondo, l’ho trovata davvero geniale e aggiunge originalità ad un romanzo già molto avvincente e scorrevole da leggere. L’autrice ha catturato perfettamente ciò che accade nella mente di una persona mentre sogna. Matilda e Sand si sposteranno in un’infinità di luoghi, tutti con caratteristiche variegate e particolari, che non sono altro che frutti dell’immaginazione e dell’imprevedibilità della mente umana.  Ma l’uomo mentre dorme non produce solo sogni, spesso dà vita anche ad incubi. Incubi crudeli che vivono nel loro mondo, confinante al mondo dei sogni e che daranno del filo da torcere a Matilda e Sand nel fronteggiare il potente mago Itanock.

Avrei potuto trovare qualche pecca nella scelta dei personaggi fantastici, alcuni dei quali tipici in toto dei romanzi fantasy, ma anche qui mi sono subito ricreduto. Per esempio Sand, un sogno cosciente, è un elfo ma non il tipico elfo con la consueta abilità nell’utilizzo delle armi o nel riuscire a vedere cose che un semplice occhio umano non riuscirebbe a scorgere: la scrittrice gli ha infuso tutte quelle emozioni che vivono dentro un ragazzo adolescente. È qui che sta la grande bravura della Torregrossa: aver fornito ai sogni le stesse emozioni degli uomini. Merita anche di essere citato l’antagonista di turno, il mago Itanock. Chiunque si aspetterebbe di trovare come cattivo un incubo, invece l’originale scelta della Torregrossa di trasformare un sogno nella nemesi di turno è quanto di più singolare si possa immaginare. L’autrice ha voluto dimostrarci che, come negli uomini, anche i sogni sono capaci di trasformarsi nel corso della loro vita e di poter mutare il loro essere a causa di nuove emozioni e di quella irrefrenabile sete di possesso e di potere che divora l’animo umano. E poi Matilda… come non parlare di lei?! Quello che questa ragazza affronterà in questo lungo viaggio la porterà a conoscere lati della sua personalità che non avrebbe mai pensato di avere. La trasformazione più importante, in fatto di crescita personale, la ritroviamo nel suo passaggio dall’essere una semplice adolescente a una donna pronta a sacrificarsi per difendere Sand.

Come si accennava già in precedenza, il romanzo è molto fluido e discorsivo. Le pagine verranno divorate dal lettore che, immedesimandosi nei personaggi e lasciandosi coinvolgere dai numerosi dialoghi che punteggiano la narrazione, non potrà fare altro che continuare a leggere freneticamente per scoprire l’epilogo di questa avvincente avventura. Avventura che non finisce qui. “La custode dei sogni” è una trilogia e giorno 20/12/2015 uscirà il secondo e appassionante capitolo di questa saga inedita.

Il Romanzo è edito dalla casa editrice Elpis. La copertina è di carta rigida e sopra vi è riportato del fumo blu e giallo, su uno sfondo nero, che rappresenta l’essenza dei sogni; inoltre la rilegatura e la carta con cui è stato stampato il libro sono di ottima qualità. Per essere una casa editrice novizia e indipendente, non si può non notare l’ottimo lavoro che è stato svolto per l’impaginazione del volume.

Spero che la recensione vi sia piaciuta e che vi abbia dato un input per correre subito in libreria e leggere  questo libro.

Dove potete trovare il libro? Ovviamente anche su prenotazione presso la libreria Villaggio Maori in via Anzalone 14 (CT).

Seguiteci nella nostra pagina facebook https://www.facebook.com/paroleincartate/?fref=ts

e alla prossima recensione!

Manuel

Annunci